news

Valnerina: film e serie TV tra tradizione e innovazione

La Valnerina è una terra tanto complessa quanto variegata: la natura del territorio si presta a numerose narrazioni, sia letterarie che cinematografiche. Se da un lato, infatti, si moltiplicano le guide dedicate a questo territorio, dalle bellezze della natura alle specialità di gastronomia, dall’altro non mancano nemmeno i film, le serie TV e i documentari girati in Valnerina, tra il verde delle montagne e borghi e paesini un tempo dimenticati e oggi di nuovo protagonisti.

Valnerina: film e serie TV tra tradizione e innovazione
IMAGE SOURCE: Unsplash.com

Prodotti cinematografici e televisivi girati in Valnerina

Se la Valnerina i suoi borghi sono amati dagli abitanti del luogo e dai turisti per la pace e la tranquillità che vi dimorano, ciò non significa che non offrano anche spunti alternativi per raccontare la storia e le suggestioni visive che caratterizzano questa parte di Umbria. Uno dei prodotti più interessanti degli ultimi anni è in verità una trilogia: si tratta delle tre pellicole girate da Andrea Sbarretti proprio sul Preappennino Umbro, storie di montagna, piccole frazioni, speranze e conti con la realtà che hanno come cornice lo splendido paesaggio umbro. L’ultimo film del regista ternano si intitola “Su queste montagne” (2021), ed è stato preceduto da “Lontano da tutto” e “Il lento inverno”: per il capitolo finale della sua narrazione Sbarretti ha scelto di raccontare una storia vera, incentrata sull’amicizia tra Dante e Pietro, abitanti dei piccoli borghi Castellonalto e Colleolivo. Tra gli esempi più celebri del piccolo schermo, invece, è impossibile non citare una delle serie TV italiane che ha più coinvolto il pubblico negli ultimi anni: “Don Matteo”, con protagonista Terence Hill nei panni del sacerdote Don Matteo (dalla tredicesima stagione ci sarà Raoul Bova), ambientata per le prime otto stagioni a Gubbio e in seguito trasferita a Spoleto, in ogni caso sempre evidenziando le bellezze dei centri storici ripresi e della natura intorno a essi.

L’importanza dello streaming per film, telefilm e intrattenimento

Tale attenzione per la tradizione non rimane comunque indietro rispetto all’innovazione tecnologica: la maggior parte dei film e delle serie TV ambientate in Umbria può essere vista in streaming, proprio come i titoli più famosi della grande distribuzione. Se grazie alle piattaforme di streaming video più popolari come Chili è possibile recuperare i film usciti nelle sale cinematografiche già da qualche anno, tramite la piattaforma di streaming RaiPlay si possono vedere tutte e 12 le stagioni dell’amato telefilm “Don Matteo”, senza contare che è possibile seguire in diretta le repliche trasmesse in televisione dalla Rai grazie all’apposito servizio di streaming in tempo reale. Proprio questa funzione al giorno d’oggi viene sempre più usata dalle piattaforme destinate all’intrattenimento online: come ad esempio per la alcune sezioni della piattaforma Betway, in grado di fornire ai propri utenti live streaming portati avanti da croupier specializzati tramite interfacce dedicate. Inoltre, per quanto riguarda la trasmissione di programmi radio in tempo reale come quelli di RaiPlay Sound, da seguire tramite computer, smartphone e tablet, lo streaming assume anche qui un’importanza notevole. Non stupisce perciò che una delle innovazioni più pratiche degli ultimi tempi, quella appunto dello streaming in diretta, faciliti le operazioni di diffusione sia per prodotti più commerciali che per film e serie televisive “di nicchia”, come quelle incentrate su storie umbre “di una volta”.

Progetti futuri in Valnerina: il film su Dante di Pupi Avati

Come accennato, il fascino dei borghi umbri è spesso oggetto dell’attenzione di registi e case di produzione, non solo per quanto riguarda le storie che è in grado di fornire o di ispirare, ma anche per i piccoli centri abitati che conservano ancora oggi, piazze e palazzi d’epoca in maniera eccellente, ideali per ambientare film e telefilm che necessitino di scenografie realistiche e luoghi di ripresa suggestivi. Ecco perché sono previsti diversi progetti cinematografici futuri: la Valnerina è stata scelta come base per il film di Pupi Avati su Dante Alighieri, girato a Vallo di Nera a partire da luglio di quest’anno. Si tratta in realtà di un ritorno, visto che il regista aveva già scelto di ambientarvi alcune scene del suo film “I cavalieri che fecero l’impresa” del 2001, all’epoca mai girate per problemi logistici, senza però perdere le speranze: oggi si è tornati a girare proprio a Vallo di Nera, vista la suggestività e la magnifica conservazione del raccolto centro storico della cittadina, ideale per imprese cinematografiche di questo genere.

Tradizione, intrattenimento e tecnologia si incontrano perciò facilmente in Valnerina: paesaggi e borghi si prestano alla perfezione per girare film e serie TV, rese più suggestive proprio grazie all’autenticità di questi luoghi.

| © 2016 ABC OnLine di K.C. PI 03152600544 | Informativa Privacy |
E' proibito effettuare il download di contenuti multimediali, la riproduzione non autorizzata e la copia degli stessi senza un consenso scritto dell'autore del POST/PAGINA. Vi invitiamo a contattarci via email a info@valnerinaonline.it

Pin It on Pinterest

Share This

Hey! Condividi?

Se ti piace questa pagina condividila con i tuoi amici.

Shares