Post-Sisma

Norcia e la Basilica: dove è l’intesa?


NORCIA, RICOSTRUZIONE DELLA BASILICA DI SAN BENEDETTO: RENDETE PUBBLICO QUEL PROTOCOLLO D’INTESA

È ormai passato molto tempo da quel 13 febbraio 2018, quando presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri è stato firmato il “Protocollo d’Intesa per il Restauro della Basilica di San Benedetto a Norcia”, alla presenza di Commissari Straordinari, Presidenti di Regione, Sindaci e Monsignori.

Ma, quel Protocollo, non è stato mai pubblicato.

Quell’accordo, che contiene informazioni di fondamentale criticità per il futuro della città di Norcia – e cioè in quale modo e secondo quali procedure si intende procedere alla ricostruzione della Basilica di San Benedetto – rimane sconosciuto e, in tutta apparenza, inconoscibile.

Norcia basilica intesaQuel documento è ancora avvolto nell’ombra di una inspiegabile riservatezza. Nessuno ha potuto ancora consultarlo, leggerlo, verificarne e discuterne il contenuto. Il “Protocollo” non sembra essere stato pubblicato né sul sito del MiBACT, né su quello della Regione Umbria, né sul sito del Comune, né, infine, sul quello dell’Arcidiocesi di Spoleto-Norcia.

Perché questo mistero? Perché questa elusività? Perché non si rende disponibile ai cittadini di Norcia, alle associazioni locali, alle opposizioni politiche, al mondo della cultura questo documento così importante? Perché si prosegue con questo silenzio, dopo oltre un anno di voci e illazioni, diffuse dal solo Arcivescovo Renato Boccardo e mai confermate da alcuna fonte istituzionale pubblica?

A questo punto, nella curiosa, incomprensibile sordità delle istituzioni ad ogni richiesta di partecipazione ad un procedimento di interesse pubblico di tale portata – nel quale concorrono non solo interessi culturali, artistici, ambientali e turistici, ma anche decine e decine di milioni di euro, non possiamo che pronunciare una sola richiesta: rendete subito pubblico – ora, prima delle prossime elezioni – il “Protocollo d’Intesa per il Restauro della Basilica di San Benedetto a Norcia”.

Ricordo a tutte le Istituzioni pubbliche coinvolte – Comune di Norcia, Regione Umbria, MiBACT – che tutti i documenti contenenti atti oggetto di pubblicazione obbligatoria, quali quelli relativi a attività di pianificazione e governo del territorio nel contesto di interventi straordinari d’emergenza, devono essere pubblicati tempestivamente sui siti istituzionali delle Amministrazioni coinvolte, così come disposto dal Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33.

Ai sensi del medesimo Decreto Legislativo, inoltre, sussiste, in capo ad ogni cittadino, il diritto di accesso civico, con insorgente obbligo din capo alle predette Amministrazioni di pubblicità, trasparenza e informazione, come condizione e garanzia di imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell’utilizzo delle risorse pubbliche,

Ai sensi degli artt. 3 e 5 del citato Decreto Legislativo, tutti i documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria sono pubblici e chiunque ha diritto di conoscerli, di fruirne gratuitamente, e di utilizzarli, senza alcuna limitazione quanto al richiedente.

E dunque, quel “Protocollo”, tiratelo fuori. E presto.

Michele Sanvico

____________

richiesta di pubblicazione effettuata il 22 Feb 2018 at 9:47 PM

inviaci le tue notizie via email per condividerle con i nostri follower.

info@valnerinaonline.it