Monteleone di Spoleto

Programma Fiera di San Felice 2019

Programma Fiera di San Felice, tutti i dettagli degli eventi, le date di luglio 2019 e le attività che si potranno realizzare in 3 giorni di spettacolo.

DAL 26 al 28 LUGLIO 2019

A Monteleone di Spoleto si attende l’8a edizione della MOSTRA MERCATO DEL BESTIAME, DEI CEREALI E DEI PRODOTTI TIPICI AD ALTA QUOTA, scopri tutto il PROGRAMMA FIERA DI SAN FELICE

FIERA DI SAN FELICE - MOSTRA MERCATO DEL BESTIAME

Nel Comune più alto dell’Umbria, torna la fiera del bestiame, con spettacoli equestri, presentazione dei nuovi Presidi Slow Food, la rievocazione della Transumanza, concerti e merende ad Alta Quota, il tutto al termine di luglio, in una 3 giorni senza precedenti: scopri il programma fiera San Felice in questa pagina.

Mostra mercato del Bestiame, dei cereali e dei prodotti tipici ad Alta Quota

Il programma Fiera di San Felice 2019 sarà realizzato nelle date: venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 luglio.

Il luogo d’incontro è ovviamente il borgo del Comune di Monteleone di Spoleto.

Si tratta di un evento molto sentito dalla comunità, e in quest’ultima edizione riesce a coniugare alla perfezione la promozione di prodotti di qualità (con i nuovi marchi slow food) e le attività tradizionali con iniziative folkloristiche (manifestazioni equestri con professionisti del settore, passeggiate nei dintorni, la fiera della transumanza, assaggi e merende per tutti!

Dove si svolge

La manifestazione si svolge a Monteleone di Spoleto, uno dei borghi più Belli d’Italia che ad oggi detiene diversi primati:

  • il più alto dell’Umbria (1000 metri slm),
  • è il luogo di ritrovamento della Biga Etrusca (nella zona Colle Del Capitano), che attualmente è custodita al Metropolitan Museum di New York e, una fedele copia è stata realizzata per essere lasciata presso il piccolo museo della città,
  • si tratta del Comune che ha dato origine alla certificazione del Farro Dop, unico cereale certificato Dop in Europa.

Le tre piazze del paese di Monteleone saranno allestite per la degustazione tradizionale e tipica dei prodotti locali (piazza del Mercato, Piazza Margherita, piazza della Croce), mentre nei ristoranti e negli agriturismi circostanti verranno proposti menù dedicati alla tradizione e alla qualità senza però trascurare l’innovazione.

Le origini della Fiera di San Felice

Le campagne di Monteleone di Spoleto sono da sempre associate alle fiere. Anticamente, proprio in queste campagne (nella parte a sud rispetto al borgo medievale), si teneva un grande mercato del bestiame e di merci: Monteleone di Spoleto ha sempre dato grande importanza all’agricoltura, ai bestiami e allo scambio commerciale.

La dogana Pontificia

La piccola frazione di Ruscio è stata la Storica sede della Dogana Pontificia. Ancora oggi gli animali hanno un ruolo importante nell’economia del borgo, sia per gli allevamenti di bestiame, che per i lavori nei boschi. Non sono pochi coloro che usano i muli per trasportare la legna, ci sono svariati piccoli allevamenti di capi bovini, numerose sono le attività sportive che vedono come protagonisti i cavalli.

Il Comune, per evidenziare il ruolo che gli animali hanno per Monteleone, organizza la “Fiera di San Felice” che vuole essere rievocazione dell’antico mercato.

Durante tutti e tre i giorni di fiera saranno presenti animali da esposizione e per la vendita: sia di taglia piccola sia di taglia “da lavoro”. Saranno presenti anche momenti adatti ai bambini e momenti per le persone più attente, con animali di razze rare e di pregio.

Programma della Fiera di San Felice

Il programma dettagliato non è ancora disponibile. Saranno comunque presenti svariati Focus sui formaggi e sulla Ricotta salata della Valnerina, il nuovo Presidio Slow Food. Questi prodotti saranno molto importanti in quanto saranno realizzati con il latte degli allevamenti locali.

Degustazioni e Slow food

Per le vie del centro storico sarà possibile effettuare degustazioni di svariati prodotti enogastronomici: ci saranno salse, confetture, legumi, cereali, salumi e ovviamenti i formaggi che sono i protagonisti dell’evento.

Tanti prodotti sempre di prima qualità, spesso venduti direttamente dal produttore. Tutto ciò rappresenterà la “Mostra mercato del Prodotti della Valnerina” e il “Mercato dei Presidi Slow Food dell’Umbria”.

Oltre alla presentazione del nuovo presidio dedicato alla Ricotta Salata della Valnerina saranno presenti i rappresentanti del presidio dedicato al Fagiolo secondo del Piano di Orvieto che viene coltivato lungo il fiume Paglia e i rappresentanti del Presidio del Grano Saraceno.

Il focus “Formaggi a confronto” sarà accompagnerà le produzioni della sola Valnerina a creare ottimi abbinamenti con altre tipicità.

Nel centro storico della città si terranno laboratori di cucina con lo Chef Massimo Infarinati.

Spettacoli equestri e attività equestri per bambini – Nel Parco di Monteleone di Spoleto,

Nell’anfiteatro naturale, a pochi passi dal centro storico del borgo, sarà organizzato uno spettacolo equestre.
Quest’ultimo luogo, durante le giornate di sabato 27 e domenica 28 luglio, sarà il palco anche per le attività equestri per bambini con pony ed muli. Verrà realizzato il battesimo della sella, e saranno sempre disponibili passeggiate in carrozza alla scoperta del centro storico della città.

Passeggiate a cavallo per grandi e piccini.

Completerà il quadro una scuola di equitazione veramente adatta a tutti: per bambini, adulti e disabili.

Turismo attivo

Un’ampia proposta di passeggiate, trekking a piedi, in bicicletta e a cavallo  durante le quali sarà possibile percorrere i sentieri che circondano Monteleone di Spoleto e che attraversano boschi, pinete, altipiani, fattorie, botteghe artigiane, fino a spingersi ad alta quota dove si terrà l’iniziativa “Concerti e merende ad Alta Quota”.

Musica nel Parco, Concerti e merende ad Alta Quota

La montagna di Monteleone di Spoleto sarà un suggestivo palcoscenico naturale per un “Concerto ad Alta Quota” in abbinamento a merende a base di prodotti della Valnerina.

La natura e la musica si abbracciano per dare vita ad un evento unico dove il paesaggio è scenografia e palcoscenico. La world music si arricchisce di sfumature inedite in luoghi straordinari. Il luogo del concerto sarà raggiungibile a piedi, in bicicletta e a cavallo.

Durante tutto l’evento, nel parco anfiteatro, sarà possibile partecipare a concerti, ascoltare musica, pranzare, fare merende, cenare e anche fare spuntini di mezzanotte.

La parola chiave sarà: tutto rigorosamente con prodotti di Monteleone di Spoleto. I prodotti tipici saranno: farro, lenticchie, formaggi e ricotte, salumi, birre artigianali, agnello di montagna etc. Nel Parco della pineta si potrà riposare sotto i maestosi ed antichi  pini,  oppure a scelta fare fitness ed andare in carrozza.

IL FARRO DOP, alcuni dettagli e informazioni

Il farro è uno dei più antichi cereali utilizzati dall’uomo. Esistono varie specie di farro; quella che si coltiva a Monteleone di Spoleto è la più pregiata: il “Triticum dicoccum”. La sua qualità consiste nella scarsità di grassi e nella ricchezza di sostanze amidacee.

Le particolari caratteristiche fisiche ed organolettiche del Farro Dop di Monteleone di Spoleto e soprattutto la tipica cariosside dal colore ambrato e dalla consistenza vitrea alla frattura, sono da imputare alla combinazione delle condizioni climatiche della zona di produzione ed in particolare ai terreni calcarei sassosi posizionati sopra ai 700 m. s.l.m.

Per informazioni

SERVIZIO TURISTICO
Corso Vittorio Emanuele II n. 18
Monteleone di Spoleto (PG)
0743 70421

info@monteleonedispoletoeventi.it

www.monteleonedispoletoeventi.it